Yves Rocher Fondotinta Zero Défaut e Cipria Pure Light, la review

Yves Rocher Fondotinta Zero Défaut e Cipria Pure Light, la review

Sul finire dello scorso anno il brand Yves Rocher ha annunciato l’uscita di alcuni nuovi prodotti viso, tra cui il fondotinta Zero Défaut e la cipria Pure Light.
Oggi siamo qui per recensirveli entrambi, tenetevi pronte!

Fondotinta Zero Défaut

Il fondotinta in crema Zero Défaut è disponibile in 11 tonalità, divise in 4 categorie: Beige, Rosè, Brun e Dorè. Noi abbiamo il n. 100 e il n. 200, entrambi rientranti tra i fondotinta dalla nuance Rosè, con uno spiccato sottotono rosato.
Contenuto in un barattolo in vetro e tappo ad avvitatura in plastica nera, il fondotinta presenta un packaging molto elegante e curato ma piuttosto scomodo nell’utilizzo. Inserito nel barattolo come se fosse una vera e propria crema, infatti, il prodotto dovrà essere prelevato con le dita, con conseguente carenza d’igiene e fastidio dovuto al depositarsi del prodotto sotto le unghie.
Ma, a parte questa piccola pecca, il fondotinta mi è piaciuto molto. La sua formula, arricchita con l’Olio di 1000 Rose Damascena, dona alla cremosità del fondotinta il potere di fondersi perfettamente con l’incarnato, lasciando sul viso una sensazione di confortevolezza e idratazione che dura fino a diverse ore dopo l’applicazione.
La coprenza non è male, sebbene non possa definirsi medio/alta; rende omogeneo il colore dell’incarnato, eliminando rossori e donando luminosità, e nasconde le imperfezioni più piccole. Ottima la durata, soprattutto se utilizzato insieme alla cipria di cui vi parleremo a seguire.
Prezzo: 14,95 euro (40 ml)

Cipria Pure Light Rosè

Disponibile in 4 tonalità (Beige, Rosè, Brun e Dorè), questa cipria in polvere libera presenta una texture ultra fine e impalpabile che non appesantisce il viso, anzi, gli dona un aspetto naturale e luminoso. La formula, arricchita con estratto di riso, consente di tenere a freno la lucidità nella zona T per diverse ore, favorendo l’ossigenazione della pelle.
Il packaging risulta più economico di quello del fondotinta. Realizzato interamente in plastica, si compone di un barattolo trasparente, tappo ad avvitatura color panna e una piccola spugnetta. Il dispenser bucherellato, tipico dei prodotti in polvere libera, permette l’agevole fuoriuscita del prodotto; tuttavia, non incastrandosi bene al barattolo, rischia di cadere nell’atto di far cadere la polvere sul tappo, se lo si agita con più forza.
Prezzo: 16,95 euro (15 gr)


Laura Floriddia

Author per MakeUpWorld. La sua passione per il make-up è nata per caso, guardando video in inglese su youtube per migliorare ulteriormente il suo ascolto ed il suo lessico. Da allora il suo portafoglio non ha avuto tregua! Ama vivere a pieno le sue giornate e collezionare sempre nuove esperienze. Inguaribile sognatrice e romantica, ha finalmente iniziato i preparativi per il suo "grande giorno". Il suo motto? "Love life and live for love".

Commenti

Facci sapere la tua opinione!
Non sono presenti commenti Lascia un commento! Scrivi la tua opinione su questo articolo.

I tuoi dati sono al sicuro! Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico e i tuoi dati non verranno condivisi con terzi. Campi obbligatori *