Guam Alga Stick Cell, contro la cellulite e le adiposità localizzate

Guam Alga Stick Cell, contro la cellulite e le adiposità localizzate

Nonostante l’estate sia già in corso, il miglior modo per consolidare i risultati è non perdere l’allenamento e continuare a prendersi cura del corpoPer questo, oltre a tenere un buon ritmo di attività fisica, possiamo mantenere tonica la nostra pelle grazie al nuovo Guam Alga Stick Cell.

Guam Alga Stick Cell, oltre ad avere un ottimo funzionamento, ha dalla sua anche una grande comodità di applicazione. E’ infatti caratterizzato da un formato comodo anche per chi viaggia, con un applicatore in stick che ricorda molto quello di alcuni deodoranti. Alla base è presente una rotellina che girandola farà fuoriuscire lo stick solido da applicare sulla pelle.

E’ necessario strofinare il prodotto sulle zone interessate, glutei, cosce, fianchi e braccia. Dovrete ottenere un omogeneo e adeguato strato di prodotto.

Guam Alga Stick Cell 2

Personalmente ho ritenuto necessario stendere ulteriormente il prodotto con un massaggio manuale. Questo però va a ledere la comodità dell’applicazione solo con lo stick, ma aumenta l’attivazione del microcircolo sottocutaneo.

Lo stick ha una buona consistenza ma durante l’applicazione si consuma sensibilmente e difficilmente durerà oltre un mese.

L’effetto sulla pelle si percepisce velocemente, la zona inizierà a pizzicare e ad arrossarsi, segno dell’attivazione del microcircolo che andrà a sciogliere le adiposità localizzate.

Applicato costantemente, Guam Alga Stick Cell aiuterà a tonificare le zone critiche e ad uniformare la pelle con cellulite.

Potete acquistarlo nelle farmacie che trattano i prodotti Guam o direttamente su internet al prezzo di circa 20 euro.

Risultato
3.5 su 5
Packaging
4.5 su 5
Durata
2.5 su 5
Prezzo
3 su 5
Giudizio Finale

Un prodotto molto interessante per il concetto di comodità a cui è diretto. Ha però alcuni problemi di durata per la troppa morbidezza dello stick, che richiede comunque di essere massaggiato con le mani dopo l'applicazione. Buono il risultato se usato con costanza.

3.38

Medio
3.38 su 5

Sara Burresi

Giornalista Pubblicista. Creatrice e Amministratrice di MakeUpWorld.it. La sua passione per i trucchi pareggia quasi quella per il rosa. Si districa tra mille interessi e passioni, lavora nel campo medico, scrive per Android Magazine e segue corsi di canto. La sua parola d'ordine? Se vuoi, puoi!

Commenti

Facci sapere la tua opinione!
Non sono presenti commenti Lascia un commento! Scrivi la tua opinione su questo articolo.

I tuoi dati sono al sicuro! Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico e i tuoi dati non verranno condivisi con terzi. Campi obbligatori *