Deborah Milano Le Deborine Paris: swatch, review e tutorial

Deborah Milano Le Deborine Paris: swatch, review e tutorial

Le Deborine Paris

Oggi continuiamo a parlarvi di Deborah Milano e delle trousse che vi portano in giro per il mondo: Le Deborine. Graziose bamboline colorate – ideali anche come regalo per il Natale – i cui mood e colori sono ispirati a quattro bellissime città. Sono disponibili in due versioni, ossia grande e piccola. La redazione di MakeupWorld ha ricevuto le quattro trousse piccole per recensirle.

LEGGI ANCHE: Deborah Milano Le Deborine Preview

Dopo Le Deborine Dakar e London, la protagonista di oggi è La Deborina Paris, con il suo fiocco fra i capelli e un packaging fucsia costellato di cuoricini e pois, decisamente romantico. Le tonalità contenute all’interno della trousse sono scure, ma luminose e chic. Adatte, insomma,  a creare differenti look da sera, eleganti e très glamour!

LEGGI ANCHE: Deborah Milano Le Deborine London: swatch e review

Ecco come si presenta la nostra trousse Le Deborine Paris all’interno:

Le Deborine Paris Interno

La palette è composta da:

  • 4 ombretti
  • 1 fard
  • 1 blush
  • 2 all over in crema
  • 2 gloss in crema

Gli ombretti ispirati a Parigi sono, dall’alto verso il basso, uno champagne rosato e ultra-shimmer , che risulterà piuttosto trasparente sulla pelle ma molto luminoso, un melanzana satinato e molto pigmentato, un nero matte costellato di fini glitter rosa e argento, anch’esso dalla buona scrivenza, e infine un grigio perla completamente matte, che risulta un po’ più polveroso degli altri e un po’ meno scrivente a meno che non usiate una base.

IMG_20131219_160902

Sotto agli ombretti, troviamo anche un blush e una terra abbronzante. Il primo è un rosa chiaro matte, un colore che a me piace usare più sulle palpebre che sulle guance. La seconda è un bel marroncino-caramello con una pigmentazione media.

Dal lato opposto, nella “antina” di destra, troviamo invece i due all-over metallizzati, oro e argento, e i due gloss, in questo caso un rosa fragola e un bel borgogna dal finish luminoso. Sono entrambi molto pigmentati e hanno una durata sorprendente per dei lucidalabbra. Senza dubbio i miei prodotti preferiti della trousse.

IMG_20131219_161834

Tutorial MakeUp Le Deborine Paris

Come ha fatto la nostra Sara prima di me, anche io ho voluto realizzare un mini tutorial con i prodotti contenuti in questa trousse.

Per prima cosa ho applicato la base oro su tutta la palpebra mobile e ho insistito sull’angolo interno dell’occhio. Poi ho utilizzato il melanzana nell’angolo esterno, portandolo verso la metà della mia palpebra. Con il blush rosa ho creato una sfumatura tra il melanzana e il grigio perla, che ho applicato sul resto della palpebra tralasciando l’angolo interno, dove ho lasciato che si vedesse la base dorata. Ho quindi ripreso il mio blush rosa, questa volta con un pennello morbido da sfumatura, e l’ho passato tra la palpebra mobile e la palpebra fissa per dare al look un aspetto soft e sfumato. Infine, ho intensificato la V esterna del mio occhio con il nero, ho “sporcato” le ciglia inferiori con l’ombretto melanzana e ho completato il tutto con matita nera e abbondante mascara!

Ed ecco il risultato:

IMG_20131219_173939

Che ve ne pare? Io lo trovo un trucco molto elegante e luminoso. Alla prossima con l’ultima trousse Le Deborine, dedicata a Tokyo!

Categorie Deborah, Palette, Review

Maria Chiara Tarsia

Grande appassionata di libri e di musica (i generi sono troppi per enumerarli, in entrambi i casi!), ama trascorrere i pomeriggi con i suoi cinque cani. Si è avvicinata al makeup solo di recente, "costretta" dalle amiche e si è poi innamorata dei colori di questo mondo... che ci fa tornare tutte un po' bambine!

Commenti

Facci sapere la tua opinione!
Non sono presenti commenti Lascia un commento! Scrivi la tua opinione su questo articolo.

I tuoi dati sono al sicuro! Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico e i tuoi dati non verranno condivisi con terzi. Campi obbligatori *