Pupa e Emergency: continua il progetto per donne e bambini in Afganistan

Tutte noi makeup addicted conosciamo Pupa e apprezziamo i prodotti di questo grande brand italiano; oggi dedicheremo lo spazio del nostro portale per una notizia che sicuramente ci renderà tutte ancora più orgogliose di questo brand: per il 4° anno consecutivo Pupa ha scelto un gesto di solidarietà, di pace, di amore. Pupa ha scelto di sostenere il Centro di maternità di Emergency ad Anabah in Afganistan anche per il 2012-2013.

PUPA ha scelto nuovamente di contribuire a garantire alle donne della Valle del Panshir e ai loro piccoli nati, il diritto all’assistenza sanitaria, un diritto scontato nei Paesi Sviluppati, ma che manca totalmente in Afganistan dove il tasso di mortalità materna è 60 volte più alto.

 

Il Centro, nato nel 2003 oggi è un importante punto di riferimento dal punto di vista sanitario ma anche culturale perché ha portato negli anni a radicali trasformazioni: oggi le donne afgane non solo hanno la possibilità di poter accedere a una sanità che nel nostro paese è assolutamente scontata e DAL 2003 E’ AUMENTATO DEL 100% IL NUMERO DI BAMBINI NATI MEDIA 2003: 2.000 bimbi nati in un anno MEDIA 2012: si stima 4.000 bimbi nati in un anno. Il Ministero riconosce il valore del Centro che è diventato anche un luogo di Formazione e Specializzazione in ostetricia e ginecologia del Personale sanitario locale Un importante progresso anche in termini culturali in un paese dove le donne sono escluse da qualsiasi attività. L’accordo stipulato con il ministero della Sanità afgano prevede che ogni anno, superato il test di ammissione, due dottoresse partecipino al corso di specializzazione della durata di quattro anni.

Il tasso di mortalità materna in Afganistan è tra i peggiori al mondo ed è 115 volte più alto di quello italiano. La mortalità neonatale è 37 volte quella italiana. Solo il 16% delle donne afgane si sottopone a qualche forma di controllo durante la gravidanza e l’84% dei parti avviene senza alcun genere di assistenza medica specializzata. Il Centro di maternità di Emergency è diventato il punto di riferimento per un’area abitata da oltre 1 milione di persone. Ogni giorno presso il centro di maternità di Emergency nascono in media 10 bambini. Nell’estate del 2011 presso il Centro è iniziato un corso quadriennale di specializzazione per ginecologhe riconosciuto dal ministero della Sanità afgano. Il personale internazionale si occupa anche della formazione delle ostetriche locali, con lezioni teoriche e pratiche.

 

I NUMERI

Inizio attività: giugno 2003

Dall’inizio delle attività a giugno 2012: Visite ambulatoriali: 91.527 Ricoveri: 23.613 Interventi chirurgici: 5.068

Bambini nati: 15.868 IN TOTALE

Da gennaio a giugno 2012: Visite ambulatoriali: 9.437 – visite ostetriche: 6.562 – visite ginecologiche: 2.875 Ricoveri: 2.460

Interventi chirurgici: 495 Bambini nati in 6 mesi: 1.788

Capacità: 39 posti letto Personale internazionale: 2 ginecologhe, 2 ostetriche Personale nazionale: 34 infermiere e ostetriche, 10 addette ai servizi

 

 

 

Categorie News, Pupa

Valentina Bandera

Laureata in Business Administration and Law, appassionata di tutto ciò che è moda o makeup, ha conciliato gli studi con le sue passioni lavorando in una delle più importanti aziende di moda italiane. Adora i libri gialli, il mare e le immersioni. Juventina doc non riesce a stare senza partite di calcio, meglio se allo stadio!

Commenti

Facci sapere la tua opinione!
Non sono presenti commenti Lascia un commento! Scrivi la tua opinione su questo articolo.

I tuoi dati sono al sicuro! Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico e i tuoi dati non verranno condivisi con terzi. Campi obbligatori *