Max Factor –  Max Effect Mini Nail Polish n° 44 Graffiti

Max Factor – Max Effect Mini Nail Polish n° 44 Graffiti

 

Vi avevamo già parlato di questi Mini Nail Polish targati Max Factor recensendovi tre colori pastello in questo articolo.

Oggi, invece, voglio parlarvi di un colore brillante scovato per caso in offerta in un punto vendita Acqua&Sapone!

Il numero 44 “Graffiti” è un verde bottiglia illuminato da brillantini azzurri che nella boccettina lo fanno assomigliare più ad un color petrolio, ma una volta steso sulle unghie spiccherà la vera tonalità. Nella foto lo smalto Max Factor è intervallato da uno smalto di un colore diverso, neutro ma ugualmente brillante, per spezzare la sua tonalità decisa.

E’ un colore particolare che vedo bene anche per l’autunno che si avvicina, quando ci sono ancora alcuni spiragli di luce naturale che rendono più che evidente i glitter e la luminosità di questo smalto.

Nonostante la presenza di brillantini, la texture è abbastanza liquida ma il pennello notevolmente rigido rende facile e precisa la stesura sulle unghie; d’altra parte lo stesso pennello consente di prelevare una minima quantità di prodotto alla volta quindi la prima mano risulterà davvero poco omogenea.

La coprenza è scarsa, mi ci sono volute 3 passate ma la lunetta dell’unghia rimane ancora leggermente visibile.

L’asciugatura non è molto rapida quindi consiglio l’ausilio di un top coat apposito; la durata, forse unica nota davvero positiva, è in media di circa 4 giorni.

Che dire, queste mini size mi allettavano parecchio ma questo colore in particolare per me è stato un po’ un flop!

 

Categorie Max Factor, Review, Smalto

Ilaria Giannino

Autrice di Makeupworld, entusiasta di poter conciliare due delle sue passioni: il beauty e la scrittura! La sua curiosità la spinge a voler sperimentare su di sé quanto questo mondo ha da offrire per valorizzare la naturale bellezza del viso e del corpo, per poi prestare consulenza ad amiche e colleghe in cerca di consigli. Laureata in Marketing e Comunicazione d'impresa, affascinata dunque anche da ciò che si cela dietro uno stand di make up, dalla scelta del packaging al modo in cui il brand comunica la propria identità.

Commenti

Facci sapere la tua opinione!
Non sono presenti commenti Lascia un commento! Scrivi la tua opinione su questo articolo.

I tuoi dati sono al sicuro! Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico e i tuoi dati non verranno condivisi con terzi. Campi obbligatori *