Sugarbox Luglio 2012 – Unboxing e Contenuto

Eccoci qui con un’altra piccola preview, stavolta della Sugarbox di Luglio!

A chi ci tenesse particolarmente all’effetto sorpresa, consiglio di chiudere questo articolo e aspettare pazientemente il proprio pacco; per quelle di voi estremamente curiose, invece, vi mostro subito cosa potrete trovare all’interno della vostra Sugarbox:

Green Energy Organics – Body Care: Weekend Beauty Set (mini kit da viaggio con all’interno 5 fialette contenenti bagnoschiuma, scrub per il corpo, lozione per il corpo e olio per massaggi)

Australian Gold: Hardcore Black – Dark Bronzing Lotion (3 bustine monouso)

Jhon Masters Organics: Blood Orange & Vanilla body milk, Lavander & Avocado intensive conditioner, Evening Primrose shampoo for dry hair (3 bustine monouso)

Dr. Hauschka: Latte detergente e Bagno all’essenza di limone (mini size)

Dr. Hauschka: Balancing Teint Powder

A primo impatto devo dire di aver apprezzato nel complesso i prodotti ricevuti, lo staff di Sugarbox sembra aver pensato davvero a tutto, dall’abbronzatura alle coccole per il corpo. Personalmente sono stata lieta di aver trovato ben 3 prodotti targati Dr. Hauschka, un marchio valido e attento agli ingredienti che ho già avuto il piacere di testare in precedenza.

L’unico appunto che potrei fare sarebbe quello di diminuire un po’ il numero di creme e cremine varie ed inserire più prodotti di vero e proprio make up, sono sicura che ne saremmo tutte un po’ più felici! 😉

Ed ora la parola a voi, come vi sembra il contenuto della box? Sareste soddisfatte nel riceverlo? Aspettiamo i vostri commenti!

 

Categorie Anteprime, Sugarbox

Ilaria Giannino

Autrice di Makeupworld, entusiasta di poter conciliare due delle sue passioni: il beauty e la scrittura! La sua curiosità la spinge a voler sperimentare su di sé quanto questo mondo ha da offrire per valorizzare la naturale bellezza del viso e del corpo, per poi prestare consulenza ad amiche e colleghe in cerca di consigli. Laureata in Marketing e Comunicazione d'impresa, affascinata dunque anche da ciò che si cela dietro uno stand di make up, dalla scelta del packaging al modo in cui il brand comunica la propria identità.

Commenti

Facci sapere la tua opinione!

1 Commento

  1. Cherrylady87
    Rispondi luglio 27, 12:32 #1 Cherrylady87

    Io sono contenta della mia sugarbox, che è leggermente diversa dalla tua…e apprezzo proprio il fatto che ci siano creme e prodotti per corpo e capelli piuttosto che make up 😉 ahaha! 

I tuoi dati sono al sicuro! Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico e i tuoi dati non verranno condivisi con terzi. Campi obbligatori *