Pennello Bunnybuki – Kawaii kabuki collection + confronto con il kabuki classico di Neve Cosmetics

Ciao a tutte le MakeUpAddicted!

Avevo ammirato la varie anteprime di questo pennello con occhi sognanti, mi faceva davvero gola. Così, quando Neve Cosmetics ci ha inviato il Bunnybuki non potevo davvero resistere!

Appena ricevuto ho dovuto immediatamente aprire la minuscola scatolina trasparente che lo conteneva per testarne la morbidezza delle setole… assolutamente soffici come immaginavo e, come tutti i pennelli di questo brand, totalmente sintetiche e cruelty free.

Dicevo della minuscola confezione: non potevo non misurare con un righello questo pennello dalla taglia extra small, si tratta infatti di 5,5 cm di altezza per 3,5 cm di diametro della sezione delle setole, mentre il manico ha un diametro di soli 3 cm. Indubbiamente perfetto da portare sempre con sè in borsa per eventuali ritocchi (grazie anche appunto alla presenza della scatola che protegge le setole da urti e sporcizia)!

Come saprete (o se non lo sapete, ecco il link al nostro articolo di anteprima) questa collezione conta 3 mini kabuki di altrettante differenti colorazioni. Una delle particolarità è la stampa sul manico: per quanto riguarda il mio Bunnybuki c’è un dolcissimo coniglietto con occhi chiusi e sognanti, con accanto una nuvoletta a forma di cuore che racchiude il nome del brand. Il tutto stampato sopra il manico di color rosa satinato e lucente. Veramente tenero!
Le setole invece sono piatte e bicolore, alla base marroni e al tatto più rigide e consistenti, in punta invece di un color panna che permette di visualizzare bene il prodotto prelevato con il pennello. Apprezzo sempre le setole di due colori anche solo dal punto di vista estetico, al mio occhio appaiono infatti più “suggestive” di quelle di un unico colore.

Ma veniamo alla funzionalità: le setole morbidissime rendono la stesura di qualsiasi prodotto in polvere un piacere per il viso, quasi una coccola! Io personalmente l’ho provato con la mia nuova cipria trasparente per la quale questo pennello sembra proprio l’ideale, riuscendo perfettamente in un’applicazione omogenea e senza residui, data la compattezza delle setole stesse. Anche con un illuminante funziona bene grazie soprattutto alle dimensioni ridotte che consentono un lavoro di precisione.

Non ho riscontrato dunque alcuna difficoltà nell’utilizzo di questo kabuki, certo il manico così piccolo non è il massimo di manegevolezza ma dopo vari utilizzi ci si fa l’abitudine!

Ultimo punto a favore inoltre è il fatto che anche dopo diversi lavaggi (che sono tanti, utilizzando questo pennello per la cipria che applico tutti i giorni) le setole siano ancora perfettamente morbide e al loro posto, non ho notato alcuna perdita di peli.

Questo è quanto avevo da dire sul mio Bunnybuki ma vi lascio ora alle considerazioni di Valentina riguardo la comparazione tra il suo Deerbuki (altra colorazione rispetto al mio) in edizione limitata appartenente alla collezione Kawaii Japan ed il classico kabuki di Neve MakeUp.

“Come potete vedere da foto, le differenze tra la nuova versione dal kabuki e quella classica sono essenzialmente due:
le setole del nuovo kabuki sono molto più corte e la sezione è leggermente più piccola
– la testa del nuovo kabuki è piatta, mentre quella del vecchio è arrotondata.


Queste caratteristiche fanno sì che i due kabuki si comportino in modo un po’ diverso durante l’applicazione dei prodotti minerali. Il nuovo kabuki sembra prelevare più prodotto e trattenerlo maggiormente tra le setole, riducendo i fallout durante la stesura del fondotinta. La minore lunghezza delle setole fa sì che queste tendano meno ad aprirsi mentre utilizzate il pennello, permettendo una coprenza un po’ più alta.
Per quanto riguarda la morbidezza non ho notato differenze con il kabuki classico, sono entrambi davvero morbidissimi e soffici; i manici dei pennelli inoltre si differenziano solo per il colore.”

Qui di seguito la tabella di valutazione del prodotto secondo la mia esperienza (Ilaria).

E voi, cosa ne pensate? Commentate, commentate, commentate!


Ilaria Giannino

Autrice di Makeupworld, entusiasta di poter conciliare due delle sue passioni: il beauty e la scrittura! La sua curiosità la spinge a voler sperimentare su di sé quanto questo mondo ha da offrire per valorizzare la naturale bellezza del viso e del corpo, per poi prestare consulenza ad amiche e colleghe in cerca di consigli. Laureata in Marketing e Comunicazione d'impresa, affascinata dunque anche da ciò che si cela dietro uno stand di make up, dalla scelta del packaging al modo in cui il brand comunica la propria identità.

Commenti

Facci sapere la tua opinione!
Non sono presenti commenti Lascia un commento! Scrivi la tua opinione su questo articolo.

I tuoi dati sono al sicuro! Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico e i tuoi dati non verranno condivisi con terzi. Campi obbligatori *