How to: trasformarsi in una perfetta Miss Burlesque con Revlon

How to: trasformarsi in una perfetta Miss Burlesque con Revlon

Con l’uscita nelle sale cinematografiche italiane del film “Burlesque” con le bellissime ed eccentriche Cher e Christina Aguilera il mondo affascinante e charmant del burlesque torna di nuovo a far sognare le donne di tutto il mondo e per l’occasione Revlon ci propone un tutorial su come avvicinarci a questo meraviglioso stile che potrebbe anche essere definito arte.

Ma partiamo da qualche cenno storico, perchè il Burlesque risale addirittura alla seconda metà del 1800, in Inghilterra durante l’età Vittoriana. Originariamente nacque come parodia del mondo aristocratico e dei ricchi industriali per divertire le classi inferiori. Lo spettacolo era formato da delle canzoni, dei numeri di ballo e tanta comicità. Pochi anni dopo comparvero le prime donne poco vestite per attirare l’interesse del pubblico.

Quando il Burlesque approdò a Brodway fu un vero successo e diventò a tutti gli effetti un fenomeno di massa. Con il passare del tempo gli spettacoli diventarono sempre più audaci e nel ‘900 lo striptease era già diventato un elemento abituale. Ma poco dopo, negli anni ’20 la moda si esaurì e persino la parola “burlesque” divenne fuorilegge.

Solo negli anni ’90 si ebbe un ritorno a questa cultura forse anche grazie al personaggio chiave di Dita Von Teese, che ha fatto del Burlesque il suo stile di vita e la sua firma. Oggi il Burlesque affascina e diverte l’universo femminile pronto a osare.

Il look da Burlesque non può prescindere da elementi come le calze a rete, reggicalze, pizzi, guanti, corsetti, g-string. Il tutto indossato con sottile ironia ed elegante seduzione, capelli che ripropongono le pieghe anni ’50, superlaccati e con tante forcinesopra, tacchi a spillo, avvolte in piume di struzzo colorate sviando qualsiasi volgarità con un sorriso…un sorriso rosso fuoco come quello che vogliamo proporvi con Revlon…e se proprio non vogliamo prenderci troppo sul serio…..siamo comunque a Carnevale!!

Revlon quindi non può non proporvi un look per una perfetta Miss Burlesque e per far questo si è ispirata anche alle dive delle campagne storiche degli anni ’70.

LABBRA: Focus centrale sono le labbra  rosso vermiglio, rosso fuoco e Revlon consiglia di “infiammare” le labbra con il ColorBurst Lipstick nella variante True Red e con l’aggiunta del fantastico ColorBurst Lipgloss nel colore (giustamente) Fire …per labbra spietate, più lucide di un effetto vernice.
OCCHI: Gli occhi sono enfatizzati da un tratto definito, preciso e professionale di Colorstay Liquid Eye Pen Black (nero) con applicatore di alta precisione e acquistano luce e brillantezza, con l’ ombretto “argento”. Revlon Luxurious Color Perle Eye Shadow Glistening Snow per un effetto siderale o se volete più un effetto “oro” il nuovo Sparkling Gold, che crea un punto di luce totale. Tocco finale il nuovo Custom Eyes Mascara, un vero e proprio gioiello di ingegneria, che ruotando il tappo nella posizione 1 dona alle ciglia un effetto di massima lunghezza ed estremo volume.
VISO: L’incarnato deve essere uniforme , liscio , etereo, effetto porcellana è quindi consigliabile la nuova cipria Photoready, setosa e confortevole, arricchita con pigmenti fotocromatici che catturano e riflettono la luce per mimetizzare ogni tipo di imperfezione e donare al viso radiosità. Consigliata la tonalità fair/light. A seguire il fondotinta Photoready, liquido o compatto a secondo del tipo di pelle per donare un aspetto vellutato e omogeneo sul quale poi applicare un velo di Terra solare Glitter… per dare un tocco di luce in più.
UNGHIE:  Le unghie si trasformano in 10 favolosi rubini in tinta con le labbra con lo smalto Revlon Nail Enamel, nella tonalità  Revlon Red.

… ma la magia del Burlesque non è solo in trucchi e abiti …è in quell’ atteggiamento di charme e audacia che ogni donna deve conquistarsi!!.

Categorie Revlon, Tutorial MakeUp

Sara Burresi

Giornalista Pubblicista. Creatrice e Amministratrice di MakeUpWorld.it. La sua passione per i trucchi pareggia quasi quella per il rosa. Si districa tra mille interessi e passioni, lavora nel campo medico, scrive per Android Magazine e segue corsi di canto. La sua parola d'ordine? Se vuoi, puoi!

Commenti

Facci sapere la tua opinione!
Non sono presenti commenti Lascia un commento! Scrivi la tua opinione su questo articolo.

I tuoi dati sono al sicuro! Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico e i tuoi dati non verranno condivisi con terzi. Campi obbligatori *