Essence Quattro Eyeshadow n. 6

Essence Quattro Eyeshadow n. 6

L’ombretto verde è sempre stato il mio asso nella manica nei momenti in cui ho gli occhi arrossati e stanchi: in pochi gesti sa trasformare il mio sguardo e farmi ritrovare il buon umore. E’ la strategia dei colori complementari, con il verde si annulla il rosso, proprio come si usa fare con i correttori.

Dato che questo colore si rivela così utile, cercavo una soluzione pratica per le occasioni in cui passo qualche giorno fuori casa. Ho visto diverse palettine con dei bei verdi, ma ogni volta che andavo a guardare l’INCI trovavo il famigerato BHA e lasciavo perdere l’acquisto. Non sono esigente in fatto di INCI, ma certi ingredienti non sopporto proprio di vederli.

La Essence ha messo fine alle mie ricerche con questa piccola palette. Non si può dire che il suo INCI sia immacolato, ma per quello che interessa me, va benissimo. Ve lo riporto alla fine della review.

Le cialdine di Quattro Eyeshadow sono contenute in un nuovo packaging: la scatolina è sempre completamente trasparente ma da quadrata è passata alla forma rotonda, molto più comoda per chi vuole portarla sempre con sè. La troviamo in 6 nuove combinazioni di colori, fra le quali ho scelto la n. 6, Rock Angel.

I suoi colori sono 4 tonalità di verde molto carine. In alto a sinistra c’è un verde chiaro classico, accanto un verde muschio. Sotto a sinistra c’è invece un verde militare dal finish lievemente metallizzato ed infine un verde lime.




[ad#syd]

Hanno tutti una texture molto fine e non sono polverosi, ma in quanto a pigmentazione e scrivenza sono un po’ carenti. La stesura risulta migliore se usate le dita o gli applicatori in spugna.

Il problema maggiore è il finish. Facendo lo swatch sono molto bellini da vedere, ma poi sugli occhi è un’altra storia, risultano un po’ spenti. I due colori più chiari poi sono poco coprenti. Il verde chiaro e il verde militare hanno un contrasto talmente basso che sembra di aver messo un solo colore. Il migliore direi che è il verde muschio.

Usandoli bagnati vanno un po’ meglio, sia nella coprenza nella luminosità. Sono però più difficili da lavorare e se aggiungiamo il fatto che non sempre si ha tempo e/o voglia di bagnare gli ombretti, l’uso di questa palette a conti fatti risulta essere piuttosto limitato. In effetti l’ho usata davvero pochissimo…

Mi ha sorpreso in positivo la durata perchè resiste per circa 4 ore. Per essere una palettina low cost è molto buona, almeno per i miei standard. Avendo palpebre oleose è già un buon traguardo, certi ombretti li ritrovo nella piega dell’occhio anche dopo sole tre ore… A meno che non usi il primer, naturalmente.

La tengo buona per quando vado in viaggio, così dovessi aver bisogno di ricorrere ad un makeup sul verde ho la soluzione a portata di mano, ma nel complesso non sono rimasta del tutto soddisfatta e quando sono a casa preferisco usare altri ombretti.

INCITALC, MICA, SYNTHETIC FLUORPHLOGOPITE, ZINC STEARATE, DIMETHICONE, METHYLPARABENPROPYLPARABEN, TIN OXIDE.

Categorie Essence, Ombretto

Laura C. Iotti

Author di MakeUpWorld.it.. Stregona del makeup, affronta con coraggio ogni seduta davanti allo specchio seguendo il proprio istinto e adottando tecniche talvolta improbabili (ma efficaci). Curiosa, imprevedibile e con una spiccata predisposizione a sognare, convive con una mente razionale e l'interesse per tutte le forme d'arte.

Commenti

Facci sapere la tua opinione!

2 Commenti

  1. Sabry91ss
    Rispondi febbraio 04, 13:34 #1 Sabry91ss

    Ho anch’io questa palettina e sono rimasta davvero delusa!!! Sono poco coprenti e difficili da stendere col pennello perchè prelevano molto prodotto!!! 🙁
    I colori sono molto belli .. ma la qualità…..

  2. Gio
    Rispondi febbraio 04, 15:15 #2 Gio

    Io ho una di queste palette e non mi ci sono trovata bene. I colori non scrivono molto e durano poco sugli occhi. Una vera delusione.

I tuoi dati sono al sicuro! Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico e i tuoi dati non verranno condivisi con terzi. Campi obbligatori *