Aker Fassi – Rossetto berbero biologico al 100%

Aker Fassi – Rossetto berbero biologico al 100%

Ammettiamolo, il mondo della cosmesi visto dall’esterno è abbastanza particolare.

Tra creme, impacchi, maschere, ombretti dalle forme sempre più particolari, primer, pinzette e chi più ne ha più ne metta sembriamo tutte un pò pazze agli occhi degli uomini che non conoscono bene i nostri rituali di bellezza.

Ma ultimamente cerchiamo di limitare la nostra follia affidandoci ai cosmetici bio ovvero prodotti che in pochissimi casi possono provocare dei danni alla pelle e più in generale alla nostra salute.
Ma se in Europa la corsa alle cose naturali è iniziata come spinta disintossicante dalle troppe sostanze chimiche assimilate nel nostro corpo, altrove è da sempre che si ricercano elementi naturali con cui curarsi.
In Marocco, terra degli hammam più rigeneranti e dei massaggi più rilassanti, patria dell’henné e del sapone nero, l’attenzione agli elementi biologici è radicata nelle persone.
Nelle strade di Marrakech, insieme a spezie di ogni tipo e colore, borse di pelle coloratissime e lampade da mille e una notte, è facile imbattersi in un’erboristeria marocchina.
Tra i mille prodotti che vorranno vendervi uno merita di sicuro l’attenzione del visitatore: l’Aker Fassi ovvero il rossetto berbero.
Questo dischetto di terracotta con sopra una tonalità del marroncino tendente al rosso è un cosmetico davvero particolare ed è il tipico rossetto che utilizzano le donne marocchine.
Qualcuno parla di insetti tritati, qualcuno dice siano spezie, ma la verità è che si tratta di polvere ricavata dai petali di papavero essiccati .
Si spalma sulle labbra con un dito dopo averlo inumidito e passato sulla parte colorata per prelevare il colore. Non stinge facilmente e colora delicatamente le labbra.
Non penso abbia una scadenza, ma penso anche che solo le temerarie possano usarlo a lungo. Pur essendo indicato come prodotto biologico, meglio non fidarsi del tutto e provarlo prima di prenderlo se eventualmente vi trovaste in Marocco, non vorrei farvi rischiare delle allergie.

Che ne pensate di questo aggeggio così particolare?
Fatemi sapere se vi fa piacere leggere questi articoli su prodotti non facilmente reperibili, ma magari particolari.

Per la foto si ringrazia *Sylvia* una ragazza che scrive nel forum di Lola

Categorie Rossetto

Cristina Fontanarosa

Autrice di Makeupworld. Non sapendo più quale tecnica utilizzare per trattenersi dal comprare tutti i prodotti cosmetici passati anche solo di sfuggita sotto ai suoi occhi, ha deciso di entrare a far parte dello staff di Makeupworld per condividere le sue scoperte con altre appassionate di maquillage! Sogna di passare 3 mesi all'anno in Grecia insieme ai suoi felini preferiti, ma si trova a suo agio anche nel caos cittadino insieme ai suoi amici di sempre.

Commenti

Facci sapere la tua opinione!

7 Commenti

  1. Nyolo
    Rispondi settembre 03, 10:55 #1 Nyolo

    O_O scusate ma io non mi fiderei … ma che roba strana è ? avevo delle colleghe marocchine,e non usavano questa roba :p forse le usano le donne "tradizionali" eheheh

  2. letourbillondumakeup
    Rispondi settembre 03, 12:41 #2 letourbillondumakeup

    eheh certo, la usano le donne un pò piu' adule e che stanno nelle zone piu rurali 🙂

  3. Laura
    Rispondi settembre 05, 17:39 #3 Laura

    OHHHHHHHHHHH dei miei amici sono stati in marocco un mese fa e me lo hanno portato a casa! è del tutto biologico, dura fino a quando vuoi perchè è… secco! quindi zero batteri! Il colore dura un sacco ed è un bel rosso … per intenderci tipo BeneTint della benefit!! é un'idea davvero originale e lo approvo al mille per mille!

  4. Isabella.m
    Rispondi gennaio 09, 18:20 #4 Isabella.m

    anche io!!! me lo hanno regalato da poco ed oggi l’ho messo epr la prima volta.
    E’ fantastico in confronto bene tint è un niente!!!
    Favoloso senza batteri bellissimo il colore.. altro che Rouge Hermes!!!

  5. Giusi
    Rispondi aprile 01, 12:03 #5 Giusi

    Quanto non sopporto la ristrettezza mentale di gente che automaticamente deve classificare le cose come non degne di fiducia solo perché vengono da un paese come il Marocco. Invece le schifezze chimiche dei paesi occidentali vanno bene? mah!

  6. giovanna
    Rispondi maggio 01, 17:25 #6 giovanna

    io l’ho comprato, regalato e usato…. e sono pentita di non averne preso di più.Marrakech città spendida davvero

  7. valeria
    Rispondi gennaio 03, 14:57 #7 valeria

    lo ho comprato, lo metto spesso e e’ fantasticooo. Nn si rovina mai e dura anche tutta una giornata! Fantastico!

I tuoi dati sono al sicuro! Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico e i tuoi dati non verranno condivisi con terzi. Campi obbligatori *