Formaldeide: teniamo gli occhi aperti!!!

Formaldeide: teniamo gli occhi aperti!!!

Ultimamente se ne fa un gran parlare… Ma cos’è di preciso la formaldeide? A cosa serve? Quali sono le cause del suo utilizzo? 

L’obiettivo che mi sono prefissata scrivendo questo articolo è quello di sensibilizzare quante più persone possibili circa i rischi cui ci esponiamo utilizzando costantemente prodotti con sostanze nocive per la nostra salute. Perchè, ricordate, non tutto ciò che ci viene venduto è sano! Spero di riuscirvi…

La formaldeide, nota anche come formalina, è un potentissimo battericida e viene spesso utilizzata come disinfettante e conservante. Ai prodotti che contengono acqua, infatti, devono essere addizionati conservanti per evitare lo sviluppo nel tempo di batteri e muffe. Ed uno dei conservanti più utilizzati a tale scopo è proprio la formaldeide.

Nei cosmetici la troviamo soprattutto nei fondotinta, negli shampoo e negli smalti. Ma non tutti sanno che l’ingestione o l’uso continuato possono provocare danni alla nostra salute o addirittura divenire letali.

La cancerogenicità di questa sostanza, infatti, è stata accertata sui roditori, nei quali la formaldeide provoca un tasso di incidenza di cancro al naso ed alla gola superiori al normale. Per questo l’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (AIRC) ha inserito, a partire dal 2004, la formaldeide nell’elenco delle sostanze considerate con certezza cancerogene per la specie umana.

[ad#lallaflo]

Ma nonostante ciò e nonostante la Comunità Europea abbia da tempo bandito l’uso della formaldeide “pura” sia nei prodotti finiti pronti per l’uso che nelle materie prime, il rischio di venire a contatto con questa dannosissima sostanza non è assolutamente scongiurato. Essa continua, infatti, ad essere contenuta in moltissimi prodotti (tra cui i cosmetici), anche se in concentrazioni generalmente basse.

Tuttavia, anche se in piccole dosi, in soggetti più deboli, può provocare irritazioni ed infiammazioni agli occhi (pruriti, lacrimazioni), alle vie respiratorie ed alla pelle (arrossamento, prurito, orticaria, eczemi e dermatiti da contatto).

Ma quando leggiamo l’INCI dei nostri prodotti, dobbiamo stare attenti anche ad altre sostanze, che sono i succedanei della formaldeide. Si tratta di molecole che, seppur aventi struttura diversa dalla formaldeide, sono in grado di liberarne, decomponendosi, delle piccole quantità!!!

[ad#lallaflo]

Tra le molecole più note e per le quali c’è anche un parere ufficiale del “The Scientific Committee on Cosmetic Products and Non-Food Products Intended for Consumers“, abbiamo:

sodium hydroxymethyl glicinate

benzylhemiformal

imidazolidinyl urea

diazolidinyl urea

Per altre sostanze, pur avendo la ragionevole certezza che siano dei cessori di formaldeide, manca una prova analitica definitiva. Questi sono:

– 2-bromo-2-nitropropane-1,3-diol

– 5-bromo-5-nitro-1,3-dioxane

– quaternium-15

– DMDM hydantoin

– methenamine.

Adesso vi lascio una parte della direttiva 76/768/CEE in cui viene specificato che viene permessa in:

a ) Preparati per indurire le unghie max 5 % calcolato in aldeide formica avvertenza obbligatoria “Proteggere le cuticole con una sostanza grassa; Contiene x % di formaldeide”.
b ) Uso come conservante max 0,2 % calcolato in aldeide formica; vietato come conservante nei generatori aerosol e nei prodotti per la cura della bocca; avvertenza obbligatoria in etichetta: “Contiene formaldeide”
c ) Per la cura della bocca max 0,1 % calcolato in aldeide formica

Quindi i prodotti che la contengono non sono “fuori legge”! Ed è per questo che ho deciso di non fare una lista dei prodotti o marche che contengono formaldeide o suoi succedanei (anche perchè li trovate ovunque…persino negli alimenti!).

Il perchè si continuino ad usare queste sostanze sebbene è stato provato che tanto bene non fanno, non lo so. Ma è giusto che tutte voi siate informate a riguardo, in modo da fare una scelta consapevole al momento dell’acquisto/utilizzo.

Spero di essere stata sufficientemente chiara e di non avervi annoiato con le mie ricorrenti lezioni sugli ingredienti.

Fonti: promiseland, l’angolo di Lola, bioearth blog

Categorie Inci Analyzer

Laura Floriddia

Author per MakeUpWorld. La sua passione per il make-up è nata per caso, guardando video in inglese su youtube per migliorare ulteriormente il suo ascolto ed il suo lessico. Da allora il suo portafoglio non ha avuto tregua! Ama vivere a pieno le sue giornate e collezionare sempre nuove esperienze. Inguaribile sognatrice e romantica, ha finalmente iniziato i preparativi per il suo "grande giorno". Il suo motto? "Love life and live for love".

Commenti

Facci sapere la tua opinione!

28 Commenti

  1. Francesca
    Rispondi maggio 23, 12:33 #1 Francesca

    Grazie per le informazioni!!!
    Non sono noiose affatto, anche perchè cosa c'è di più importante della nostra salute?!

  2. ojlei
    Rispondi maggio 23, 12:52 #2 ojlei

    Ho comprato giorni fa un rinforzante per le unghie di una ditta tedesca. Nelle indicazioni d'uso ho letto la frase "contiene formaldeide", mi sono un pò spaventata, ma il prodotto prometteva risultati miracolosi. Ora leggo il tuo articolo e mi chiedo: "che me ne faccio di unghie levigate ed apparentemente sane, se al contempo innalzo la possibilità di ammalarmi?". Ho buttato la boccetta. Grazie.

  3. lauralalla85
    Rispondi maggio 23, 13:21 #3 lauralalla85

    hai fatto benissimo!!! la formaldeide non garantisce risultati migliori dei prodotti, quindi perchè continuano a metterla??? non potrebbero usare un altro conservante? evitatela il più possibile. come dicevi prima tu: prima di essere belle dobbiamo essere principalmente sane 😉

  4. SimonaF
    Rispondi maggio 24, 10:54 #4 SimonaF

    Anch'io ho uno smalto rinforzante che contiene formaldeide…. lo butto subito grazie per la preziosa info.

    • lauralalla85
      Rispondi maggio 24, 16:43 lauralalla85

      Figurai! Grazie a te ed alle altre lettrici che continuate a seguirci. Alla prossima :*

  5. Nyolo
    Rispondi maggio 24, 14:44 #5 Nyolo

    gli smalti della kiko non hanno la formaldeide

    • lauralalla85
      Rispondi maggio 24, 16:40 lauralalla85

      Ho controlato personalmente lNCI degl smalti kiko e non ho trovato formaldeide nè simili. Sono infatti doppiamente promossi per me!!!

      • Nyolo
        maggio 24, 21:53 Nyolo

        Allora ho letto bene 🙂

    • Royma
      Rispondi gennaio 31, 00:01 Royma

      Purtroppo anche il rinforzante della kiko lo contiene, fate attenzione, si chiama Extra long & shiny

  6. Nyolo
    Rispondi maggio 24, 22:04 #6 Nyolo

    Una domanda: Ho i capelli ricci,crespi secchi..insomma 'no schifo..Ogni volta che uso uno shampoo dopo un paio d'ore mi vien da grattare..Faccio 2 volte shampoo e 1 col balsamo,li pettino e li asciugo col phon ad intensita' media..A volte invece li avvolgo nell'asciugamano e basta..Ho controllato l'Herbal Essence (che sto usando ora!)e non ho trovato Formaldeide..Insomma cosa mi consigliate? :S

  7. lauralalla85
    Rispondi maggio 24, 23:33 #7 lauralalla85

    L'herbal essence contiene Paraffinum Liquidum, cioè un petrolato (cioè sostanza derivata dal petrolio). A parte ciò l'INCI di questo shampoo lascia molto a desiderare e non è per nulla proporzionato al prezzo di vendita!
    Ho comprato una volta quello azzurro (al cocco) ma dopo aver controllato sul biodizionario gli ingredienti, ho deciso di buttarlo via 🙂
    Non sono un medico, quindi ti consiglierei in ogni caso di chiedere al tuo dermatologo. Potrebbe essere lo shampoo troppo aggressivo per il tuo cuoio capelluto. Ti potrei infatti consigliare di usare prodotti più delicati con tensioattivi meno aggressivi. L'ideale sarebbe uno shampoo seboequilibrante perchè il tuo cuoio capellutto potrebbe essersi irritato.
    Ma non posso escludere a priori che possa trattarsi di dermatiti o di allergia a dei componenti dello shampoo o balsamo. Ti succedeva la stessa cosa con altri prodotti usati in precedenza?
    Spiega tutto al tuo dermatologo e vedrai che saprà darti una risposta più esatta della mia :p
    Fammi poi sapere… magari ho anche azzeccato ahahah

  8. lauralalla85
    Rispondi maggio 25, 01:33 #8 lauralalla85

    L'herbal essence contiene Paraffinum Liquidum, che è un petrolato (cioè sostanza derivata dal petrolio). A parte ciò l'INCI di questo shampoo lascia molto a desiderare e non è per nulla proporzionato al prezzo di vendita!
    Ho comprato una volta quello azzurro (al cocco) ma dopo aver controllato sul biodizionario gli ingredienti, ho deciso di buttarlo via <SPAN class=idc-smiley><SPAN style="BACKGROUND-POSITION: 0pt 0pt"><SPAN>:)</SPAN></SPAN></SPAN>
    Non sono un medico, quindi ti consiglierei in ogni caso di chiedere al tuo dermatologo. Potrebbe essere lo shampoo troppo aggressivo per il tuo cuoio capelluto. Ti potrei infatti consigliare di usare prodotti più delicati con tensioattivi meno aggressivi. L'ideale sarebbe uno shampoo seboequilibrante perchè il tuo cuoio capellutto potrebbe essersi irritato.
    Ma non posso escludere a priori che possa trattarsi di dermatiti o di allergia a dei componenti dello shampoo o balsamo. Ti succedeva la stessa cosa con altri prodotti usati in precedenza?
    Spiega tutto al tuo dermatologo e vedrai che saprà darti una risposta più esatta della mia <SPAN class=idc-smiley><SPAN style="BACKGROUND-POSITION: -48px 0pt"><SPAN>:p</SPAN></SPAN></SPAN>
    Fammi poi sapere… magari ho anche azzeccato ahahah

  9. lauralalla85
    Rispondi maggio 25, 01:33 #9 lauralalla85

    L'herbal essence contiene Paraffinum Liquidum, che è un petrolato (cioè sostanza derivata dal petrolio). A parte ciò l'INCI di questo shampoo lascia molto a desiderare e non è per nulla proporzionato al prezzo di vendita!
    Ho comprato una volta quello azzurro (al cocco) ma dopo aver controllato sul biodizionario gli ingredienti, ho deciso di buttarlo via 🙂
    Non sono un medico, quindi ti consiglierei in ogni caso di chiedere al tuo dermatologo. Potrebbe essere lo shampoo troppo aggressivo per il tuo cuoio capelluto. Ti potrei infatti consigliare di usare prodotti più delicati con tensioattivi meno aggressivi. L'ideale sarebbe uno shampoo seboequilibrante perchè il tuo cuoio capellutto potrebbe essersi irritato.
    Ma non posso escludere a priori che possa trattarsi di dermatiti o di allergia a dei componenti dello shampoo o balsamo. Ti succedeva la stessa cosa con altri prodotti usati in precedenza?
    Spiega tutto al tuo dermatologo e vedrai che saprà darti una risposta più esatta della mia :p
    Fammi poi sapere… magari ho anche azzeccato ahahah

    • Nyolo
      Rispondi maggio 25, 10:58 Nyolo

      Laura non ho un dermatologo 🙁 cmq quasi con tutti gli shampi ho avuto questo problema 🙁 sto usando anche io quello al cocco dell'Herbal prima usavo quello specifico per i Ricci (quello Rosso/Arancione boh..) >__< Che ho pagato 2/3 euro..
      Mmhh..Con lo shampoo della Nivea i ricci erano ben definiti e pomposi *_* ma il giorno dopo un pò di prurito avevo..non lo ricordo bene T___T
      Sunsilk non lo ricordo benissimo..Poi c'e' quello che usano i parrucchieri della Inebrya,e anche lì solo dopo la maschera vedevo che erano morbidissimi ma boh non mi convince molto 😐
      E della Garnier che sono meravigliosi eheheh
      Questi sono gli unici shampi che uso.
      Ascolta ma se chiedo in Farmacia o vado in Erboristeria credi che possano aiutarmi? Sono molto preoccupata :'(

      • lauralalla85
        maggio 25, 11:09 lauralalla85

        Vai in farmacia e spiega bene il tuo problema. magari sapranno consigliarti un prodotto adatto per te. Se però vedi che il problema persiste, vai dal tuo medico curante e chiedi di prenotarti una visita da un dermatologo. Non so bene come funziona, ma visto che non c'è fretta puoi attendere i tempi per la visita gratuita in ospedale. Non è niente di grave, stai tranquilla. Però è giusto curare questi piccoli fastidi anzichè tenerceli 🙂
        Il prurito è fastidiosissimo :p

      • Nyolo
        maggio 25, 11:13 Nyolo

        Ah va bene :'D
        Intanto ho trovato uno shampoo Termalehttp://www.termetabiano.com/XX/index.php?categori
        Ora sto guardando sul Biodizionario se vanno bene gli ingredienti (sono un po' impedita in 'ste cose :'() eheheh
        Cmq grazie mille del consiglio Laura!!
        Sei un tesoro!! Se non ci foste voooooooi *_*

        ps. Il mio ragazzo dice che sono troppo fissata con 'ste cose che "danneggiano"..
        Beh quando mi ci metto divento ossessiva e mi preoccupo troppissimo hahaha x'D

      • lauralalla85
        maggio 25, 11:20 lauralalla85

        eheheh quanto ti capisco! xD
        Grazie mille!!! Spero che tu possa risolvere il tuo problemuccio!
        Un abbraccio, a presto

  10. Romy.B
    Rispondi gennaio 03, 13:24 #10 Romy.B

    ciao!! ho comprato una colla per ciglia finte in una profumeria “sephora”!! per caso ho letti gli ingredienti e ho letto formaldeide!! nn sapevo cosa fosse e solo per curiosita’ ho cercato su internet…!! beh ora ho le idee un po’ confuse! si’ e’ una sostanza nociva per la salute ma questo dipende anke dall’uso ke uno ne fa!! io dovrei metterle solo una/due volte a settimana e la quantita’ di colla da usare e’ minima!! vorrei un consiglio anke se so’ ke la soluzione migliore e’ nn usarla!! ciaoooo e grazie per ora 🙂

    • Anonimo
      Rispondi gennaio 03, 14:27 Anonimo

      Ti sei praticamente risposta da sola 🙂
      Io preferisco evitare sempre. Ci sono già tante cose nocive in giro che non voglio aggravare la situazione con cosmetici che posso tranquillamente sostituire con altri.
      Ma ognuno è libero di fare ciò che meglio crede, quindi fai ciò che ritieni più opportuno

  11. max
    Rispondi gennaio 16, 16:13 #11 max

    ciao!!!!!!!!!!!una domanda ma la cheratina ke c e in giro come la brasil.. kerantin c. e global keratin sono nocive dato ke c e presenza di formaldeide?

  12. Michela
    Rispondi marzo 05, 14:11 #12 Michela

    Ottimi risultati per capelli morbidi li dá l’uso dell’olio di semi di lino dopo avere lavato i capelli. Per quanto riguarda il prurito dopo l’uso di certi prodotti puó esere causato da allergia al nikel, che è quasi dappertutto,meglio fare test per le allergie. 😉

  13. Giada
    Rispondi luglio 02, 12:37 #13 Giada

    io utilizzo i prodotti usati dai parrucchieri,va bene?

    • Daniela
      Rispondi gennaio 22, 08:10 Daniela

      Ciao sono Daniela grazie per le tue preziosissime informazioni. É da un po’ che sento parlare di formaldeide, ma non pensavo fosse cosi frequente in tutto in pratica.Cerco di saperne di più ora visto che sono mamma di tre bambini, di cui una adolescente. Come tutte alla sua età fa uso di cosmetici, soprattutto smalti senza preoccuparsi della qualità. Io in genere acquisto prodotti di erboristeria e non testati su animali x rispetto degli animali stessi. Ma lei naturalmente prende ciò che capita e spesso prodotti kiko. A mio parere pessimi. Tu cosa ne pensi? Mi sapresti consigliare se ci sono prodotti più sicuri x la cosmetica e cura della persona? Tipo just o Sapò? Artigianale. Grazie ciao

  14. Daniela
    Rispondi gennaio 22, 08:09 #14 Daniela

    Ciao sono Daniela grazie per le tue preziosissime informazioni. É da un po’ che sento parlare di formaldeide, ma non pensavo fosse cosi frequente in tutto in pratica.Cerco di saperne di più ora visto che sono mamma di tre bambini, di cui una adolescente. Come tutte alla sua età fa uso di cosmetici, soprattutto smalti senza preoccuparsi della qualità. Io in genere acquisto prodotti di erboristeria e non testati su animali x rispetto degli animali stessi. Ma lei naturalmente prende ciò che capita e spesso prodotti kiko. A mio parere pessimi. Tu cosa ne pensi? Mi sapresti consigliare se ci sono prodotti più sicuri x la cosmetica e cura della persona? Tipo just o Sapò? Artigianale. Grazie ciao

  15. FRANCY77
    Rispondi novembre 23, 12:16 #15 FRANCY77

    Ciao! Volevo chiederti se gli smalti della Mavala sono toxic free. Il sito non dà alcuna informazione in merito e non riesco a trovare l’inci. Grazie!

  16. angela
    Rispondi ottobre 29, 10:16 #16 angela

    In questi giorni ho scoperto che un prodotto che uso per la pulizia di tutta la casa ha la formaldeide, lo sempre usato dappertutto perché é igienizzante, ora che devo fare?

    • Laura Floriddia
      Rispondi ottobre 30, 23:38 Laura Floriddia Autore

      Ciao Angela. Personalmente smetterei di usarlo perché la formaldeide risulta dannosa già solo respirandola. Sarà sicuramente un igienizzante più che efficace ma se ne trovano molti in commercio meno problematici

I tuoi dati sono al sicuro! Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico e i tuoi dati non verranno condivisi con terzi. Campi obbligatori *