Fondotinta: cos’è e come applicarlo

fondotinta

Il fondotinta è un cosmetico utilizzato per coprire le imperfezioni del viso e della pelle.

Deve creare una superficie uniforme e luminosa, della stessa tonalità di colore della pelle, che faccia da base all’applicazione del resto del makeup.
Va sempre applicato sul viso pulito e ben idratato.

Il fondotinta va applicato partendo dal centro della fronte e continuando verso l’esterno e verso il basso applicando un leggero strato anche sul collo.

Un segreto è quello di non mettere subito una grande quantità di prodotto ma piuttosto aggiungerlo in un secondo momento per ottenere sempre un effetto migliore.

Il fondotinta può essere liquido o minerale o compatto.

Quello liquido di solito è un’emulsione di acqua e olio più o meno pregiata con l’aggiunta di pigmenti che creano il colore e la coprenza.
La coprenza varia da fondotinta a fondotinta così come il colore.

L’applicazione può essere effettuata:

  • con una spugnetta per controllare meglio la stesura
  • con le dita per un risultato più naturale, ma è possibile riuscirci solo con fondotinta molto liquidi e morbidi
  • con un pennello da fondotinta per una stesura ottimale e uniforme

Il fondotinta minerale invece è composto da pigmenti minerali in polvere libera, molto coprenti e impalpabili.
Si applica con un pennello folto, fitto e dalla forma arrotondata (preferibilmente un pennello kabuki).


Il fondotinta compatto è più indicato per le pelli normali o tendenti al grasso.
Ha un effetto più coprente proprio per la sua caratteristica di essere più denso. Per accentuare le coprenza si può applicare con una spugnetta inumidita, altrimenti usando una spugnetta asciutta il risultato sarà più trasparente.


Sara Burresi

Giornalista Pubblicista. Creatrice e Amministratrice di MakeUpWorld.it. La sua passione per i trucchi pareggia quasi quella per il rosa. Si districa tra mille interessi e passioni, lavora nel campo medico, scrive per Android Magazine e segue corsi di canto. La sua parola d'ordine? Se vuoi, puoi!

Commenti

Facci sapere la tua opinione!

2 Commenti

  1. johanna
    Rispondi novembre 15, 19:52 #1 johanna

    ciao, sono nuova sono entrata nel forum per curiosità e mi sono ritrovata in questa sezione “fondotinta” avrei bisogno veramente di un consiglio per un fondotinta, ho un pelle un pò difficile perche la mia pelle è di color olivastro con sottotono giallo, ho una pelle mista tendente al grasso nella zona T, e veramente non so dove sbattere la testa, ho provato molti fondotinta non riuscendo a trovare uno che mi soddisfi al 100 x cento l’unico che si è avvicinato un pò al colore della mia pelle e che uso tutt’ora è della Diorskin NUDE credo sia la tonalità (natural glow) solo che la durata nella zona naso è ben poca, mi durerà massimo 1 ora di opacità a delle volte anche meno se non con una base ma neanche quelle riescono a contenere il sebo, ogni volta che mi guardo allo specchio devo sempre stare a ritoccare, un fondontita opaco lunga tenuta mi basterebbe anche 1 ora ho provato fondotinta compatti e liquidi della kiko, ho provato i fondotinta minerali della nevecosmetics, e del avon, di quest’ultima ho provato liquidi, compatti, minerali, tutti per pelle grasse, miste anche quelle della clinique ma niente da fare, e non solo il fatto che la tonalità di pelle è veramente difficile da trovare tutte le case cosmetiche che fanno fondotinta per pelli olivastre tendono al arancione e non al giallo poche sono quelle che ho visto, dato che abito nella zona delle marche non ho la mac vicino senno proverei anche i loro fondotinta, perfavore un aiutino!! =)

    • Anonimo
      Rispondi novembre 15, 21:24 Anonimo

      Ciao johanna! Non so se l’hai già provato ma io ti consiglio il Colorstay di Revlon, da quando due anni fa l’ho scoperto non l’ho più lasciato! C’è sia per pelli normali e secche che per pelli miste e grasse. Io uso proprio quest’ultimo perchè ho la pelle mista. A me dura molte ore (a fine giornata quando mi strucco ce n’è ancora) e senza trasferirsi (tipo che se ti tocchi il viso non ti rimane sulle dita), mantenendo la pelle opaca. Se poi ci metti su una buona cipria fissante ed opacizzante, è davvero il massimo. Inoltre ha una copertura piuttosto alta e rende il viso omogeneo ma non innaturale.
      Sulla tonalità invece mi riesce più difficile aiutarti perchè ho un colore di pelle diverso dal tuo. Ho provato a guardare sul sito di Dior la tonalità che hai detto, così potevo confrontarla con quelle del Colorstay, ma non c’è… Comunque mi sembra che il Colorstay abbia una gamma di colori abbastanza ampia, magari prova a dare un’occhiata, la Revlon è piuttosto diffusa in profumeria.

I tuoi dati sono al sicuro! Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico e i tuoi dati non verranno condivisi con terzi. Campi obbligatori *